Jump to content
Sign in to follow this  
the test pilot

procedure di atterraggio

Recommended Posts

come da titolo, oggi ho volato con canadair, che mi ha spiegato varie cose su come va fatto BENE

( aiutatemi a dire bene )un circuito d'atterraggio

 

per prima cosa consideriamo un rettangolo, avente la pista come uno dei lati lunghi: è il circuito.

il tratto opposto alla pista è detto tratto di sottovento, gli altri sono base e controbase.

il tratto subito dopo la fine del controbase è il finale

 

le procedure che indico si riferiscono all'a-4 skyhawk

 

entrare nel circuito al tratto controbase e mantenere la velocità su circa 170 nodi e la quota a 1500 piedi agl

 

virare al tratto sottovento

 

quando arrivati al traverso del piazzale iniziare a diminuire leggermente la manetta e dare un pò di aerofreni

 

a 150 nodi abbassare i flap ( d'ora in poi non superateli più senza ritrarli prima )

 

tenere la quota e la rotta fino a che, girando la testa verso la soglia della pista, questa risulti a 45°

 

iniziare la virata per il tratto base, diminuendo la quota e abbassando il carrello

 

mantenere circa 130 nodi, quota sempre a diminuire

 

continuare virando per il tratto finale ( lato della pista, prima dell'inizio di quest'ultima )

 

controllare di aver ricevuto l'autorizzazione, di avere i flap e il carrello giù, e di essere nei parametri giusti per scendere. ( con lo skyhawk fare circa 115-120 nodi è l'ideale )

 

una volta a terra rallentare il necessario per sterzare, e liberate la pista al primo raccordo disponibile.

 

( nota bene: per liberare la pista s'intende superare con tutto l'aereo il confine di pista, marcato dalla fine delle linee gialle sulla pavimentazione della taxi runway )

 

rullate al parcheggio assegnato.

 

sembra facile, sembra! in una serata ne ho ingarrato +o- 1

 

l'utilità dell esercizio è soprattutto nell'imparare a far fare all'aereo ciò che vogliamo noi, non viceversa.

 

provate anche da soli e fate un pò di pratica in modo da poter fare a breve una prova insieme

 

appena possibile posto i parametri del macchino e ve li posto qui.

allego uno screenshot, ma giusto quello sono riuscito a prendere.

 

detto questo buonanotte

 

posto lo stesso articolo sia su CA che su maricosom, se non lo vedete qui, postate lì.

 

img00003kv8.th.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

come da titolo, oggi ho volato con canadair, che mi ha spiegato varie cose su come va fatto BENE

( aiutatemi a dire bene )un circuito d'atterraggio

 

per prima cosa consideriamo un rettangolo, avente la pista come uno dei lati lunghi: è il circuito.

il tratto opposto alla pista è detto tratto di sottovento, gli altri sono base e controbase.

il tratto subito dopo la fine del controbase è il finale

 

le procedure che indico si riferiscono all'a-4 skyhawk

 

entrare nel circuito al tratto controbase e mantenere la velocità su circa 170 nodi e la quota a 1500 piedi agl

 

virare al tratto sottovento

 

quando arrivati al traverso del piazzale iniziare a diminuire leggermente la manetta e dare un pò di aerofreni

 

a 150 nodi abbassare i flap ( d'ora in poi non superateli più senza ritrarli prima )

 

tenere la quota e la rotta fino a che, girando la testa verso la soglia della pista, questa risulti a 45°

 

iniziare la virata per il tratto base, diminuendo la quota e abbassando il carrello

 

mantenere circa 130 nodi, quota sempre a diminuire

 

continuare virando per il tratto finale ( lato della pista, prima dell'inizio di quest'ultima )

 

controllare di aver ricevuto l'autorizzazione, di avere i flap e il carrello giù, e di essere nei parametri giusti per scendere. ( con lo skyhawk fare circa 115-120 nodi è l'ideale )

 

una volta a terra rallentare il necessario per sterzare, e liberate la pista al primo raccordo disponibile.

 

( nota bene: per liberare la pista s'intende superare con tutto l'aereo il confine di pista, marcato dalla fine delle linee gialle sulla pavimentazione della taxi runway )

 

rullate al parcheggio assegnato.

 

sembra facile, sembra! in una serata ne ho ingarrato +o- 1

 

l'utilità dell esercizio è soprattutto nell'imparare a far fare all'aereo ciò che vogliamo noi, non viceversa.

 

provate anche da soli e fate un pò di pratica in modo da poter fare a breve una prova insieme

 

appena possibile posto i parametri del macchino e ve li posto qui.

allego uno screenshot, ma giusto quello sono riuscito a prendere.

 

detto questo buonanotte

 

posto lo stesso articolo sia su CA che su maricosom, se non lo vedete qui, postate lì.

 

img00003kv8.th.png

 

Uzzo perchè non reperite uno schema da qualche manuale, sarebbe poi interessante riportarvi un confronto tra vari aeromobili con velocità ed angoli di discesa sono sicuro che aiuterebbe di molto la comprension di chi come dici tu fa ancora molta fatica a disciplinare il proprio volo ed a domare la macchina.....E' ovvio che io sono tra questi ultimi......

 

Mau.

Edited by NGHENGO

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uzzo perchè non reperite uno schema da qualche manuale, sarebbe poi interessante riportarvi un confronto tra vari aeromobili con velocità ed angoli di discesa sono sicuro che aiuterebbe di molto la comprension di chi come dici tu fa ancora molta fatica a disciplinare il proprio volo ed a domare la macchina.....E' ovvio che io sono tra questi ultimi......

 

Mau.

 

 

Ma daiii!!!! :biggrin:

Non mi dite che siete tra quelli che premono esc appena Red Crown dice RTB. :rofl::rofl::rofl:

Diamine è dal 97 che mi "diverto" con le serie di FS a fare atterraggi e decolli.

Bè a dire la verità lo faccio anche io quando ho i minuti liberi contati oppure sca...to. :biggrin:

 

Alex

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'atterraggio è la parte più divertente del volo, quelli sulle portaerei poi sono un vero piacere (quando non finisci in mare!)

Per imparare ho trovato particolarmente utili le lezioni di FS e soprattutto quelle di Falcon AF. I parametri realtivi a flap e velocità di stallo possono essere diversi, ma la dinamica è simile.

Tenere d'occhio l'indicatore dell'AoA (nello screenshot a sinistra dell'hud) è poi un buon modo per verificare di essere sulla strada giusta

Share this post


Link to post
Share on other sites

atterrare non è un problema: lo è di più fare un circuito corretto.

comunque non riesco a trovare immagini abbastanza chiare: mi sa che ci deve pensare qualcuno che ha i manuali su carta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
atterrare non è un problema: lo è di più fare un circuito corretto.

comunque non riesco a trovare immagini abbastanza chiare: mi sa che ci deve pensare qualcuno che ha i manuali su carta.

 

 

Tanto per chiarire il 2Lavoro" che ha fatto fare Canadair ecco uno schemino reperito in rete....

 

Possiamo arricchirlo con note e lunghezze per ogni aeromobile immagino che ci siano delle variazioni, includo anche quello che ho trovato relativo all' SF-260.....

 

Mau.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un bello schemino con le varie velocità di stallo, rotazione, estrazione carrello e gradi di flaps per i principali aerei presenti nel gioco, non sarebbe male... anche solo a livello informativo.

Comunque se avete IL2-1946 e volete provare un atterraggio emozionante (senza rischiare le penne), provate ad atterrare con un Komet Me163 ... salita in verticale a 10000 metri ... a carburante esaurito, giù in planata a cercare l'aeroporto ... e poi a cercare di toccare la pista col pattino centrale come se fosse ricoperta di ovetti kinder ripieni di C-4 (il Komet ha un tantinello la tendenza a esplodere se lo tratti male :biggrin: ).

Share this post


Link to post
Share on other sites

per cominciare i dati di procedura

dell'a-4b sono questi

 

estensione flap non oltre i 150 nodi

finale a 130 nodi

toccata a circa 115

 

p.s. il tratto finale si trova dopo il tratto base: ho fatto unn errore al primo post.

che i posteri mi perdonino, e lo stesso facciano le famiglie di eventuali caduti causa questo.

Edited by the test pilot

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use, Privacy Policy, and We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue..